PORTA APERTA A NUOVE IDEE

Back to all posts
  • Momenti tristi nella Comunità Italiana di Montréal.

    Dopo il bel successo della fondazione della Casa d'Italia e dopo i primi anni di ricche esperienze legate alla Casa, arrivarono, senza avvertimento, le misure di guerra. Il Governo Canadese temette che gli Italiani del Québec che naturalmente, ammiravano il Fascismo e le opere di Mussolini, nuocessero al Governo e agli alleati (l'Inghilterra e gli Stati Uniti ) in guerra contro la Germania e l'Italia. Molti Italiani furono sospettati di essere Fascisti; perció, senza nessun procedimento legale, furono rastrellati, come un lampo, dall'esercito e dalla polizia e condotti nel campo militare di Pettawawa(Ontario). La Comunità Italiana fu ridotta al silenzio e alla paura, vivendo in condizioni, a volte, di gran disagio. Dopo la fine della guerra, la Comunità Italiana, umiliata, dovette ritrovare la sua dignità e il suo orgoglio. E vi riusci, come vedrete nel prossimo video.

    Categories:

    Tags: